Comprare casa adesso: quanto conviene?

L’investimento di una vita? Comprare casa.

Un grande investimento per molti, forse per tutti. Comprare casa è il punto di arrivo di un lungo progetto, la traduzione in solidi mattoni dei propri sacrifici e della propria capacità di costruirsi un futuro. La casa è il luogo dove crescerà la famiglia o dove si diventerà indipendenti. Insomma, l’acquisto della casa rappresenta da sempre la vera entrata nel mondo adulto, quello in cui oneri ed onori dell’essere una persona singola realizzata o un nucleo familiare appena nato prendono forma.


 

Comprare casa: la riflessione da fare

 

Se però per le generazioni precedenti questo passo, comunque pensato e compiuto con estrema attenzione, era quasi un naturale atto di affermazione delle proprie capacità di essere indipendenti, la crisi che ormai da un decennio complica la vita quotidiana di chiunque lo ha reso quasi un “atto eroico”.

Vero è, però, che a volte ci lasciamo prendere dal panico più di quanto non sia necessario e quindi finiamo per perdere la visione d’insieme.
Non è dunque per un mero tirare acqua al nostro mulino, ma per dare l’avvio ad una più ampia riflessione che abbiamo pensato di fare insieme a te una piccola riflessione sui reali dati del mercato immobiliare odierno per dare o per lo meno abbozzare una risposta ad una domanda che in molti si pongono: comprare casa adesso conviene davvero?

Che cosa dicono i dati: i prezzi diminuiscono

Per cercare di fornirti informazioni quanto più possibile attendibili, ci siamo rivolti ai dati messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate e relativi al secondo trimestre del 2017.

E soprattutto…ne abbiamo fatto un sunto! Se poi sei interessato a comprendere l’andamento immobiliare del mercato della Nuova Zelanda, potrai approfondire comodamente da casa.

Battute a parte, dare un’interpretazione globale di tutti i dati a disposizione è roba da economisti, e non è questo il nostro lavoro. Noi ci limitiamo a darti uno spunto, sperando così di aprire un bel cono di luce in quello che prima poteva sembrarti un investimento possibile solo in sogno.

Primo dato confortante, il fatto che nel trimestre preso in esame i numeri evidenzino una variazione in negativo dei prezzi delle abitazioni anche se lieve, pari cioè al -0,1%.
Stando sempre alle conclusioni di questo documento, il momento del nostro Paese sembra positivo sia per chi compra casa che per chi vende casa: si assiste infatti ad una ripresa delle quantità delle abitazioni comprate e vendute, a fronte di una stazionarietà dei prezzi nominali che, a sua volta, aiuta la stessa ripresa degli scambi.

Un’altra indagine realizzata da Banca d’Italia, Tecnoborsa e OMI-Agenzia delle entrate che ha voluto indagare la percezione di alcuni parametri presso esperti del settore e grande pubblico, ci dice che c’è un generale miglioramento del giudizio sui prezzi di vendita delle abitazioni – altro dato senz’altro confortante per chi vuole fare finalmente il grande passo.
Come era prevedibile, sono le case di dimensioni “a misura d’uomo” quelle che maggiormente hanno evidenziato dinamismo: oltre il 30% delle compravendite ha infatti riguardato abitazioni con superficie compresa tra 50 m² e 85 m²…praticamente le dimensioni che ti mettiamo a disposizione noi.

 

Per rispondere alla domanda iniziale dunque: è un buon momento per comprare casa?

 

Ovviamente le variabili da considerare sono tantissime ed alcune delle quali strettamente personali; tuttavia dando un’occhiata ai trend del mercato immobiliare, sembrerebbe proprio di sì. Comprare casa nel momento della ripresa, quando anche l’entusiasmo dopo anni di stallo sembra iniziare a fare capolino, significa poter ancora approfittare di un momento di prezzi stabilizzati o ancora leggermente al ribasso e allo stesso tempo, con ottima probabilità, poter godere di una qualità assolutamente superiore. Ciò vale soprattutto se si compra il nuovo, dal momento che da parte di chi costruisce c’è l’interesse a garantire standard elevati per dare nuova spinta alla ripresa.

Insomma, quanto meno è il momento di farci più di un pensierino!

Abitare ad Alba Adriatica: tutto a portata di sguardo

abitare ad alba adriatica

Quando si sceglie una casa, la si sceglie valutando tanti diversi aspetti. In questo contributo proviamo a spiegarti perché, se stai cercando casa e non vuoi rinunciare né alla comodità  né all’aspetto estetico, abitare ad Alba Adriatica potrebbe essere la soluzione che fa al caso tuo.

 


 Che cosa cerchi tu quando pensi di acquistare casa?

 

Questa sembra una domanda difficile, vero? Forse più che altro un po’ troppo generica: potrebbe dare l’avvio ad una discussione sui massimi sistemi. Riportiamo perciò il tutto ad una chiacchierata virtuale molto più rilassante, e indirizziamo meglio la questione: che cosa deve avere la tua casa per sentirla davvero tua? Non parliamo di caratteristiche tecniche, quanto piuttosto della sensazione che vorresti avere: in altre parole, a cosa non potresti mai rinunciare? 

Ponendoci delle domande come questa, ci rendiamo conto di quanto in realtà la questione sia complessa, perché nel tuo cervello si saranno già affollati decine di dettagli e di nessuno di essi sembri poter fare a meno. Cerchiamo allora di scremare ancora, non preoccupandoci della casa in sé, quanto della sua collocazione: avrai tempo per personalizzarla una volta acquistata, ma quello che non potrai mai cambiare è la sua posizione. Già analizzando questo aspetto potremmo valutare la cittadina marittima di Alba Adriatica.

Scegliere la propria casa: perché abitare ad Alba Adriatica?

 

Quando si acquista una casa, si immagina di farlo per tutta la vita, come e più di quando ci si sposa. Di conseguenza, la valutazione va fatta in maniera attenta.

 

 

Vivere ad Alba Adriatica è davvero piacevole! Magari ti sarà capitato di fare qui le tue vacanze estive, oppure di passarci qualche serata. E scommettiamo che la sensazione che avrai avuto è proprio quella della cittadina a misura d’uomo, quella in cui trovi tutto quello che ti serve, ma che non ti soffoca con traffico e rumore eccessivo.

 

È la famosa via di mezzo così tanto cara ai latini tanto da coniare un proverbio che ha attraversato l’arco dei secoli senza neanche collezionare un po’ di polvere: in medio stat virtus, dicevano. E non c’è niente di più vero.

 

Quell’ “in medio” riferito proprio ad Alba Adriatica può essere declinato sotto vari aspetti. Iniziando proprio dalle sue dimensioni: quasi 10 km² di superficie per 12.500 abitanti.

 

Questi numeri dicono che puoi tranquillamente chiamarla città date le sue dimensioni, ma che non ti ritroverai mai a fare le ore di fila di luoghi come Milano o Roma! Se la freddezza dei calcoli non fa per te, allora riflettiamo su qualcos’altro.

Che cosa ti piace poter avere a portata di sguardo?

 

Qualsiasi cosa risponderai beh, qui la puoi avere! Poche sono le regioni o le città che, come l’Abruzzo e come Alba Adriatica sono in grado di raccogliere nell’arco di qualche manciata di minuti tutta la bellezza paesaggistica dell’Italia, conducendoti a passeggiare a piedi nudi sulla sabbia morbida per concederti un tuffo in un’acqua che più volte è stata insignita della bandiera Blu e, quasi con la stessa facilità, a rotolarti in un’altra morbidezza: quella della neve che scende copiosa sui monti abruzzesi, con le loro località sciistiche, che poco hanno da invidiare ad altre più blasonate.

 

Da non sottovalutare, poi, la posizione davvero strategica di Alba, col suo casello autostradale che ti permette di minimizzare i tempi di percorrenza, se è questa la tua necessità; allo stesso tempo, puoi decidere di preferire strade panoramiche, godendoti la vista sul mare da un lato e le colline che abbracciano dolcemente la costa dell’altro.

Se cerchi la vivacità ed intrattenimento della città.

 

E, se invece non vuoi spostarti e vuoi rimanere in città, che cosa si fa? L’estate è senza dubbio la stagione preferita di questa perla dell’Adriatico abruzzese, ma la sua vocazione è particolare rispetto ad altre località marine: anche con qualche grado in meno, la vivacità della vita è sempre garantita!
E per finire una chicca, dedicata agli amanti dell’architettura e della storia: si trova proprio ad Alba Adriatica la suggestiva Torre della Vibrata, storico punto di avvistamento voluto da Carlo V di Spagna, per provare ad immaginare a distanza di secoli, gli attacchi dei Saraceni.